skip to Main Content

Sampdoria, dicembre di fuoco: tre partite contro le prime otto. Il calendario

di Matteo Palmisano
Formazione Ufficiale Sampdoria Bologna

Il campionato della Sampdoria riparte dopo la Salernitana: i blucerchiati, però, a dicembre avranno un calendario complicato. L’ultima del 2021 a Roma

La Sampdoria è tornata a vincere e lo ha fatto in trasferta sul campo di una diretta concorrente, ma il calendario ora non sarà dei più facili. Fino a Natale, infatti, la formazione guidata da Roberto D’Aversa, oltre a due sfide importanti per la salvezza a dicembre, dovrà affrontare tre big match, di cui due in trasferta.

Finora i blucerchiati, contro le prime otto della classifica, hanno ottenuto un solo punto in cinque sfide. Alla prima giornata è arrivata la sconfitta con il Milan, poi il pareggio per 2-2 con l’Inter alla terza e altri tre k.o. contro Juventus, Napoli e Atalanta. Un bottino che non lascia ben sperare per i prossimi impegni della Sampdoria.

Sampdoria, a dicembre tre sfide con le grandi: il calendario

Sampdoria, dicembre di fuoco: tre partite contro le prime otto. Il calendario

LEGGI ANCHE Sampdoria, Ferrero scaccia le pressioni: il nostro allenatore è D’Aversa

Dopo la partita del 27 novembre con il Verona, la Sampdoria dovrà andare a Firenze il 30 novembre. L’anno scorso arrivò una grande vittoria firmata da Verre e l’auspicio è che anche in questa stagione si possano fare punti in un campo difficile come quello del Franchi. Cinque giorni dopo ecco la Lazio in casa, battuta 3-0 con Claudio Ranieri proprio in seguito ai tre punti di Firenze.

Infine, come conclusione del 2021, ci sarà la partita contro l’altra romana all’Olimpico il 22 dicembre. In casa della Roma la Sampdoria è reduce da tre sconfitte consecutive e non fa punti dal gennaio 2018, quando si impose per 1-0 con goal di Duvan Zapata.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top