skip to Main Content

Serie A, partono le campagne abbonamenti: la Sampdoria cosa fa? Il punto

di Gabriele Frassanito

Serie A, partono le campagne abbonamenti: la Sampdoria cosa fa? Il punto sulle iniziative intraprese Roma, Verona e Fiorentina.

Con il Governo possibilista rispetto alla riapertura degli stai con capienza al 100%, ci sono le prime squadre che hanno riaperto la campagna abbonamenti, dopo il blocco dello scorso campionato.

Serie A, partono le campagne abbonamenti di Roma, Verona e Fiorentina

La prima è stata la Roma di Dan Friedkin, forte dell’entusiasmo che l’ingaggio di Josè Mourinho ha scatenato nei sostenitori giallorossi.

serie a abbonamenti sampdoria
Serie A, partono le campagne abbonamenti: la Sampdoria cosa fa? Il punto

LEGGI ANCHE  Sampdoria, il Giappone non risparmia Yoshida: si scaldano Chabot e Dragusin?

La campagna abbonamenti prevede una prima fase con prelazione agli abbonati della stagione 2019-2020 e poi una fase di vendita libera. I possessori di voucher potranno utilizzarlo per l’acquisto.

Stessa formula per i “butei” dell’ Hellas Verona, che hanno lanciato lo spot “Al tuo posto come prima”

serie a abbonamenti sampdoria

La Fiorentina di Rocco Commisso punta invece su un mini abbonamento valido per 7 gare casalinghe, dedicato a tutti gli abbonati della stagione 2019/2020

L’Inter invece non prevede al momento la campagna abbonamenti per la stagione 2021-2022, ma riserva agli abbonati 2019-2020 la possibilità di acquistare in via prioritaria e riservata i biglietti dei singoli eventi.

E la Sampdoria? Per ora resta al palo. Tra le proteste della tifoseria organizzata guidate dai gruppi della Sud, il caro-prezzi dei biglietti  e le restrizioni Covid (su tutti la richiesta di esibizione del green pass), il Ferraris è terra di conquista per le tifoserie ospiti. (Sampdoria-Napoli, il dato desolante sui biglietti venduti; Sampdoria, tifosi lontani dal Ferraris: con l’Udinese record negativo. I datiSampdoria, Ferrero chiama i tifosi al Ferraris. Il suo appello).

A questo punto urge che la società si inventi qualcosa per tentare di invertire la rotta. Una formula come quella della Fiorentina potrebbe essere la scelta giusta, in attesa magari di pensare ad un abbonamento per il girone di ritorno, quando dovrebbe diventare definitiva la scelta di riempire gli stadi al 100%.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top