skip to Main Content

Calciomercato Sampdoria, ecco quanto ha speso Massimo Ferrero

di Valerio Sabatini
Cessione Sampdoria Vidal

Il calciomercato della Sampdoria deve ancora entrare nel vivo, ma il presidente Ferrero ha già speso 14 milioni di Euro. Ecco come

Il mercato della Sampdoria è praticamente fermo. I blucerchiati hanno concluso solo operazioni minori per il momento: giovani della primavera che sono andati a giocare in prestito. E poi sono stati ‘riabbracciati’ quei calciatori della prima squadra che invece sono rientrati dopo l’ultima stagione giocata a titolo temporaneo in altre squadre.

L’arrivo di Daniele Faggiano però dovrebbe cambiare, dovrebbe dare quell’accelerata che i tifosi si aspettano, anche in uscita dato che Roberto D’Aversa dovrà fare delle scelte importanti. In questo momento la rosa della Sampdoria è extralarge e l’ex tecnico del Parma vuole lavorare con un massimo di 25 giocatori.

Le cessioni sono e saranno fondamentali. Prima si faranno operazioni in uscita e poi si acquisterà, il diktat del presidente Ferrero non è cambiato. I nomi più vicino all’addio sono quelli di Morten Thorsby, in questo caso si tratterebbe di un sacrificio dato che è arrivato a Genova a parametro zero. E uno tra Bonazzoli e Caprari dovrebbe partire per snellire il reparto offensivo. Entrambi piacciono alla Salernitana, che aveva messo gli anche su La Gumina, ma non ci sono novità per l’ex Palermo.

La Sampdoria e le operazioni di mercato che lasciano dubbi

Calciomercato Sampdoria, ecco quanto ha speso Massimo Ferrero

LEGGI ANCHE Sampdoria, Massimo Ferrero arriva in ritiro con Daniele Faggiano?

In questa sessione di mercato però c’è un paradosso. Un qualcosa di incredibile se si pensa alle parole di Massimo Ferrero, sull’attenzione al bilancio e alle spese della sua società. La Sampdoria, come riporta primocanale, infatti ha speso 14 milioni di euro.

Operazioni a dire il vero inevitabili, frutto di accordi del passato. I riscatti obbligatori maturati nel 2021 per Antonio Candreva, Antonino La Gumina ed Ernesto Torregrossa, rispettivamente con Inter, Empoli e Brescia.

Altro fatto abbastanza incredibile, è che quella cifra sarebbe bastata per riscattare Keita Balde dal Monaco. Dieci milioni per cartellino e i restanti 4 invece per l’accordo economico sul possibile contratto per i prossimi anni.

Va però detto che l’investimento fatto per Candreva, 2,5 milioni di euro, è risultato essere proficuo, visto l’apporto dell’esterno alla causa blucerchiata. Diversi invece le questioni Torregrossa e La Gumina. Il primo è costato 5,5 milioni, il secondo 6, per ora però restano i tanti soldi spesi e i dubbi che le loro prestazioni hanno sollevato.

Tutte questioni di cui si occuperà Daniele Faggiano non appena sarà ufficializzato il suo arrivo in blucerchiato.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[ajax_load_more preloaded="true" preloaded_amount="30" container_type="div" single_post="true" single_post_id="46346" single_post_order="previous" single_post_target=".single-blog-article" post_type="post" pause_override="true" transition="none" single_post_taxonomy="category" scroll_distance="-1500"]
Back To Top