skip to Main Content

Panchina Sampdoria, quanto costano D’Aversa, Giampaolo e Ranieri? Le cifre

di Matteo Palmisano
Sampdoria Retrocessione

D’Aversa ha perso posizioni rispetto a Giampaolo nella corsa alla panchina della Sampdoria: ragioni economiche frenano Ferrero, che intanto richiama Ranieri

Gli sviluppi sul prossimo allenatore della Sampdoria cambiano di ora in ora. Nella mattinata di mercoledì D’Aversa sembrava il favorito numero uno, poi qualcosa è cambiato. L’incontro a Milano tra Carlo Osti – prossimo al rinnovo – e Tullio Tinti – agente del tecnico – ha fatto emergere molte complicazioni.

I costi di Roberto D’Aversa sono infatti molto più alti di quanto pensasse Ferrero: l’ex tecnico a Parma prende 1,3 milioni a cui andrebbero aggiunti quelli per uno staff molto nutrito. Senza un intervento dei ducali, difficilmente la Sampdoria potrà arrivare a quelle cifre. Ecco allora che Ferrero avrebbe pensato anche al clamoroso ritorno di Claudio Ranieri, il cui ingaggio non sarebbe lontano da quello di D’Aversa: Sir Claudio  prendeva 1,8 milioni.

Panchina Sampdoria: Giampaolo favorito, ma è corsa a tre

OK Sampnews 24 giampaolo torino

Panchina Sampdoria, quanto costano D’Aversa, Giampaolo e Ranieri? Le cifre

LEGGI ANCHE Panchina Sampdoria, Ferrero si è pentito e telefona a Ranieri

Gli stessi che prende Marco Giampaolo nel suo contratto con il Torino, che scade il 30 giugno 2024. Ora sembra essere lui il vero favorito per la panchina. Le cifre sono un po’ più alte di quelle di D’Aversa, ma l’ex tecnico granata ha il vantaggio di conoscere la piazza e di essere benvoluto dai tifosi.

Si prospettano ore di fuoco, con D’Aversa che ha perso terreno e Giampaolo che ne ha guadagnato molto. Con Claudio Ranieri inaspettatamente ricontattato da Ferrero, che potrebbe essere il nome ‘nuovo’ e più clamoroso.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top