skip to Main Content

Sampdoria Primavera, il merito è di Pecini

di Francesco Tonelli
Osti Ferrero

Carlo Osti, direttore sportivo della Sampdoria, indica in Riccardo Pecini e Felice Tufano i responsabili di un progetto vincente come la squadra Primavera. 

La Sampdoria Primavera, fresca di vittoria per 3-1 nel derby contro il Genoa, non vuole smettere di sognare. Undici vittorie nelle ultime quindici partite, vetta solitaria del Campionato Primavera e l’ambizione di un titolo che ormai non sembra più così impossibile da ottenere. Ma di chi è il merito dei successi di questo gruppo che potrebbe riportare alla Sampdoria lo scudetto Primavera dopo l’ultima vittoria del 2008? A rispondere è il direttore sportivo dei blucerchiati, Carlo Osti.

Osti che si dimostra da subito molto orgoglioso dei risultati che stanno ottenendo i ragazzi della Sampdoria Primavera. E afferma che anche Claudio Ranieri, il mister dei grandi, si sta appassionando alla squadra di Felice Tufano:

Io seguo le partite insieme a Claudio Ranieri e devo dire che il nostro allenatore si sta appassionando a questa squadra. È felice di assistere a questa cavalcata

Ranieri che già ha avuto a che fare con qualcuno dei ragazzi della Primavera della Sampdoria, come ad esempio Nick Prelec. Osti assicura:

L’obiettivo è sempre quello di riuscire a portare qualche ragazzo in prima squadra. Attraverso un percorso diretto o esterno, l’importante è che qualcuno di loro arrivi. Prelec lavora sempre con noi e al sabato va a giocare con la Primavera. La Sampdoria deve e vuole portare il ragazzo dalla Primavera in Serie A

Pecini sceglie, Tufano plasma: ecco gli artefici della Sampdoria che sogna in grande

Sampdoria Primavera, tutto merito di Pecini

LEGGI ANCHE: Cessione Sampdoria, la vendita del club? Le parole di Gianluca Vidal

Carlo Osti però fa i nomi e i cognomi dei protagonisti che hanno il merito del successo della Sampdoria Primavera. Su tutti Riccardo Pecini, che ha fortemente creduto nel progetto e che ha voluto a tutti i costi un tecnico come Felice Tufano. E ora, complice la bravura del mister, le scelte danno i loro frutti:

L’architetto, il vero artefice di questa squadra è Pecini. Mi ha sempre detto che avremmo avuto una buona Sampdoria Primavera quest’anno, con i ragazzi del 2002. È stato lui a insistere molto affinché l’allenatore fosse Tufano. Chiaro, nessuno poteva aspettarsi questo primato. Va dato grande merito proprio all’allenatore. Era partito con qualche difficoltà oggettiva, poi è riuscito ad assemblare il gruppo e ha creato uno spirito vincente. Dopo due anni in cui avevamo stentato, oggi la nostra primavera gioca un bel calcio. L’artefice è stato Pecini, ma Tufano ha fatto tutto il resto

E adesso la Sampdoria può godersi questo gruppo di ragazzi che stanno stupendo tutta Italia, a partire dai dirigenti blucerchiati. Grazie al lavoro di Pecini e Tufano, Osti è sicuro che questa squadra Primavera avrà un grande futuro:

Questi ragazzi stanno migliorando molto, sanno stare bene in campo e giocano un calcio propositivo. Ora vedremo quello che potrà succedere. Loro giocano per cercare di vincere ma meglio evitare ogni pressione. Se continueranno così si potranno togliere grandi soddisfazioni

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top