skip to Main Content

Sampdoria, rinnovo Quagliarella: la richiesta dell’agente Beppe Bozzo

di Matteo Palmisano
OK Alamy Sampdoria Quagliarella Tifosi Juventus Ferrero Quagliarella Rinnovo Agente

Il rinnovo di Quagliarella è sempre un tema caldo in casa Sampdoria: l’agente Beppe Bozzo avrebbe fatto la sua richiesta di un milione ai blucerchiati

In casa Sampdoria, dopo gli otto rinnovi di quest’anno, manca solo quello di Fabio Quagliarella. Il capitano è l’ultimo calciatore che deve ancora prolungare il suo contratto, ma, cosa non proprio da sottovalutare, anche il più rappresentativo. E il retroscena che svela il Secolo XIX è una sorpresa in questa trattativa tra lui e la Sampdoria.

Pare infatti che il rinnovo con i blucerchiati possa diventare una questione di soldi. Sorprende perché il rapporto tra Quagliarella e Ferrero e tra Quagliarella e la Sampdoria è molto solido. Tra i due non è ancora stato fissato nessun appuntamento, anche se nei giorni scorsi è da registrare una chiamata dell’agente Beppe Bozzo alla società.

Una richiesta fuori dai parametri della Sampdoria

Sampdoria, rinnovo Quagliarella: la richiesta dell’agente Beppe Bozzo

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, il nuovo Quagliarella? Si chiama Germain

Il procuratore di Quagliarella ha aperto a un rinnovo alle stesse cifre di quest’anno, ovverosia circa un milione più eventuali bonus. Bonus che potrebbero essere simili a quelli centrati in questa stagione e legati, quindi, alle presenze, all’obiettivo di squadra e alla cifra complessiva di goal e assist (12 al momento).

La Sampdoria non ha ancora dato una risposta, ma l’intenzione di Ferrero, dimostrata anche dai diversi prolungamenti di contratto, è quella di abbassare il monte ingaggi. Un rinnovo alle stesse cifre per Quagliarella non sembra quindi una strada percorribile, con i blucerchiati che sembrerebbero intenzionati a offrire al capitano una cifra tra i 700.000 e gli 800.000 euro.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top