skip to Main Content

Pazzini si ritira. La Sampdoria lo saluta e lui risponde

di Valerio Sabatini
Pazzini Si Ritira. La Sampdoria Lo Saluta E Lui Risponde

Giampaolo Pazzini appende gli scarpini al chiodo dopo la fine della sua avventura a Verona, la Sampdoria lo celebra e lui risponde

In bocca al lupo per la tua nuova vita senza scarpini ai piedi. La Sampdoria celebra Giampaolo Pazzini il giorno del suo addio al calcio giocato. Un messaggio in ogni caso non scontato quello dei blucerchiati, visto il discusso addio a Genova.

‘Il Pazzo’ con la Sampdoria ha totalizzato 87 presente, condite da 48 goal e 4 assist, tra questi ci sono anche le reti, 3, messe a segno nelle qualificazioni alla Champions League.

Il suo arrivo a Genoa è datato 2009, acquistato dalla Fiorentina in cambio del cartellino di Bonazzoli. La sua prima marcatura con la nuova squadra arriva in Coppa Italia, contro l’Udinese. La punta si ritaglia un posto nel cuore dei tifosi e spesso la coppia formata dal ‘Pazzo’ e Cassano, viene accostata a quella leggendaria con Mancini e Vialli.

LEGGI ANCHE Sampdoria-Bologna, Quagliarella ha un motivo in più per fare goal

Pazzini si ritira. La Sampdoria lo saluta e lui risponde

Pazzini con la Sampdoria arriva anche a giocare una finale di Coppa Italia, persa solo ai rigori contro la Lazio, sempre nel 2009. Nella stessa stagione viene raggiunto anche un importante record. Il 26 settembre dello stesso anno, la Sampdoria raggiunge il primo posto in classifica. Non accadeva dalla stagione scudetto 1990-91. A fine stagione arriva la storico conquista di un posto nei preliminari di Champions League, dopo 19 anni dalla prima partecipazione.

L’anno dopo nella competizione Europea la punta mette a segno 3 goal al Werder Brema, non sufficienti però per superare il turno e accedere alla fase a gironi. Nel gennaio 2011 viene acquistato dall’Inter per 12 milioni di euro, oltre al cartellino di Biabiany.

Dopo aver ‘cacciato’ Antonio Cassano, Riccardo Garrone decide anche di cedere Giampaolo Pazzini. Una cessione voluta dallo stesso Pazzo che voleva tentare il grande salto, andare all’Inter. Un addio doloroso che la Sud non gli ha mai perdonato. Senza Cassano e senza il Pazzo la Sampdoria perde la Serie A, perde tutto.

La Sampdoria non ha scordato ‘il Pazzo’, così come l’ex calciatore il club cerchiato, che ha risposto sui social: “Grazie mille Sampdoria!!! Sono stati 2 anni magici!!!!! Grazie di cuore“.

© Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top