skip to Main Content

Top & flop della Sampdoria di Claudio Ranieri

di Valerio Sabatini
Top & Flop Della Sampdoria Di Claudio Ranieri

Sampdoria-Lazio si chiude con una vittoria dei blucerchiati, ecco chi sono i top e i flop tra gli uomini di Claudio Ranieri

Una Sampdoria praticamente perfetta, contro la Lazio, una squadra che lotta per vincere, per arrivare tra le prime quattro. Top di giornata sicuramente Fabio Quagliarella, con un ennesimo goal messo a segno. Questa volta di testa, tutto solo, ma lo stacco perentorio del capitano è da vedere e rivedere. Tre reti in quattro partite. Per lui gli anni sembrano non passare mai…

Il protagonista della gara, che non ti aspetti, questa volta però è Tommaso Augello. Assist al bacio e rete da applausi per il terzino arrivato dalla vicina Spezia. Ancora una prova top in questa stagione, così come nella passata. Il padrone della fascia sinistra è lui e poco importa se di fronte aveva un adattato come Parolo perché poi nel secondo tempo deve vedersela con Marusic.

Tra i top non può mancare nemmeno Mikkel Damsgaard. Pochi minuti ma un goal che fa capire che lo scouting della Sampdoria non ha sbagliato. Ha preso uno forte. Plusvalenza assicurata. Ma intanto godiamocela e rivediamo la sua rete. Incredibile.

LEGGI ANCHE Le pagelle di Sampdoria-Lazio: belli, bellissimi e inarrestabili…

top flop sampdoria

Flop Jakub Jankto, il ceco non ingrana e non è la prima partita che sbaglia in questo campionato. Sembrava non dovesse giocare questa gara, all’inizio delle settimana infatti non si allenava con i suoi compagni. Invece è la sorpresa. Recuperato e in campo dal primo minuto. Prova però incolore, sbaglia tantissimo soprattutto nell’ultimo passaggio. Meglio Damsgaard, meglio anche Keita Balde.

Menzione negativa anche per Gaston Ramirez. Non possiamo negare che la questione legata al rinnovo contrattuale influisca, anche in campo. Una situazione che con il passare de mesi ovviamente diventerà sempre più pesante, almeno fino a gennaio. Quando la Sampdoria proverà a cederlo nuovamente. Massimo Ferrero non vuole perderlo a parametro zero. Rischio molto concreto, ma il numero undici blucerchiato contro la Lazio non ha influito e si è preso il solito inutile giallo…

© Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top