skip to Main Content

Caso Obiang, il punto sul processo: cosa succede domani…

di Gabriele Frassanito
Caso Obiang, Il Punto Sul Processo: Cosa Succede Domani…

Visti alcuni commenti dei nostri lettori e considerata la complessità della vicenda, abbiamo fatto il punto sul processo in corso per il c.d. Caso Obiang. Ecco cosa può succedere all’udienza di venerdì 26 giugno alla presenza di Massimo Ferrero.

Innanzi tutti per ricapitolare la vicenda, vi rimandiamo a questo articolo in cui abbiamo ricostruito la vicenda e la relativa squalifica. In sintesi secondo il pubblico ministero, Massimo Ferrero, la figlia Vanessa, il nipote Giorgio e un’altra persona avrebbero distratto dalle casse blucerchiate una parte dei soldi incassati dalla cessione di Obiang, per girarli ad Eleven Finance. Il pretesto sono lavori fittizi svolti al centro sportivo Mugnaini.

Per la  giustizia sportiva, la vicenda si è conclusa con un pateggiamento. L’avvocato Tognozzi, membro del CDA blucerchiato, aveva spiegato che il patteggiamento non era da intendersi come un’ammissione di colpa. Molto semplicemente Massimo Ferrero aveva preferito difendersi in sede penale.

Veniamo dunque al processo. Siamo al secondo rinvio dell’udienza preliminare. Gli altri tre imputati, tra cui vi sono Giorgio e Vanessa Ferrero, hanno scelto il ritro abbreviato, è l’udienza si svolgerà il 3 luglio.

Anche Ferrero potrebbe aderirvi, e in quel caso il giudizio slitterebbe di una settimana, per svolgersi insieme ai co-inputati.

LE STRATEGIE PROCESSUALI

Ma cosa comporta il giudizio abbreviato? In caso di condanna uno sconto secco di un terzo della pena. Ma i riflessi sono anche processuali. Infatti il giudice in udienza preliminare giudica secondo gli elementi acquisti in fase di indagine dal Pubblico Ministero. Può essere anche una strategia difensiva, quando si valuti che gli elementi raccolti dall’accusa siano “smontabili” in udienza.

Se invece Ferrero non opterà per il rito abbreviato, si avrà un dibattimento pieno, e gli elementi raccolti in indagine saranno presentati al Tribunale. I tempi si allungheranno ovviamente.

Ricordiamo che questa vicenda non incide sulla situazione di concordati preventivi di Eleven Finance e Farvem, dei quali vi abbiamo fornito nelle scorse settimane gli ultimi aggiornamenti.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top